L'orto a scuola

La scuola è il luogo attraverso il quale i giovani sviluppano capacità, conoscenze e competenze. E' il luogo in cui le persone, in generale, iniziano il loro percorso di apprendimento.

La presenza di un giardino in una scuola è in grado di portare un valore aggiunto per l'intero programma didattico e di riunire le famiglie, gli studenti, gli insegnanti e l'istituzione stessa. Un giardino può essere uno strumento che aiuta le persone ad incontrarsi e incoraggia la cooperazione interdisciplinare tra i docenti.

Obiettivi

Portare un valore aggiunto alle attività pratiche nelle scuole

Acquisire nozioni riguardo il ciclo di vita della natura, avvicinare i bambini all’ambiente naturale

Collegare  l'attività di orticultura con l'apprendimento a scuola (conoscenza interdisciplinare): parlare e scrivere, osservare, storia e geografia, la biologia, le rappresentazioni del tempo e dello spazio, i valori di assistenza reciproca, la condivisione del lavoro e dello spazio, materie artistiche ed educazione tecnica.

Usare un progetto di realizzazione di un orto nella scuola come punto di partenza per altri progetti

Sviluppare la cooperazione tra gli insegnanti, lo staff ed i genitori

Creare un’ambiente di apprendimento con attività originali e differenti rispetto all’ambiente tradizionale

Sviluppare capacità cooperative e di gestionali

Materiale

Un pezzo di terra appartenente alla scuola

Attrezzi da giardinaggio

Implementazione

L'ambiente scolastico è un ambiente dove è possibile introdurre nuove attività di apprendimento, ma a volte richiede molta organizzazione e tempo per introdurre questo tipo di innovazione.

Il momento migliore per proporre il progetto all'istituto è alla fine dell'anno scolastico (aprile-maggio), durante il quale vi è la programmazione delle attività per l'anno seguente.

E 'importante trovare un gruppo di persone (insegnanti, genitori o organizzazioni che hanno a che fare con il tema) in grado di supportare e migliorare la proposta agli occhi del preside, della scuola e degli altri insegnanti.

PREPARAZIONE:

Trovare un pezzo di terra nel parco della scuola o in un orto comunitario situato al di fuori della scuola che potrebbe accogliere le classi. Assicurarsi che sul giardino ci sia sole almeno per metà della giornata e che ci sia un approvvigionamento di acqua in prossimità.

Chiarire i vostri obiettivi di apprendimento: Per quale motivo vorresti introdurre un’attività di orticultura? Qual è l'aspetto innovativo che un giardino può apportare? A Quali esigenze di apprendimento vuoi rispondere?

Decidi che tipo di collaborazione vorresti creare all'interno della scuola (con gli insegnanti, con i custodi della scuola) e al di fuori della scuola (le organizzazioni che si occupano del tema, genitori, persone esterne).

ALL'INTERNO DELLA SCUOLA:

Gli insegnanti possono sostenere l'attuazione delle attività e  l'organizzazione del calendario; potrebbero anche concedere alcune ore per l'attività pratica e coinvolgere le diverse classi di alunni / studenti.

Se sono presenti dei custodi, essi possono essere disposti a garantire una certa continuità all'orto, in particolare la sua manutenzione e l’innaffiamento durante il periodo estivo, quando la scuola è chiusa.

AL DI FUORI DELLA SCUOLA:

Collaborare con un'organizzazione esterna che si occupa dell'attività pedagogica con l'orto può essere di sostegno in termini di conoscenza e di esperienza nella gestione delle attività.

Si suggerisce di sviluppare attività che rispondono alle tecniche educative non formali, la metodologia attiva e metodi partecipativi. Coinvolgere i genitori degli studenti / alunni o persone esterne appassionate di giardinaggio, può essere una buona iniziativa per creare un ambiente esclusivo e aprire la scuola a eventuali progetti futuri.

Persone esterne e genitori, così come le organizzazioni esterne, renderanno il progetto visibile al di fuori della scuola e possono garantire la continuità di quest’ultimo. 

AZIONE

1. Riunione interna

Organizzare un incontro con i partner coinvolti, in particolare con i docenti e / o organizzazione esterna, e insieme chiarire le aspettative e gli obiettivi di apprendimento, la disponibilità di ciascun partner, gli aspetti organizzativi, il finanziamento e il progetto delle attività programmate. Se potete contare su di una organizzazione, sarà più facile costruire un programma. Se avete le competenze e il vostro ruolo come insegnante vi permette di seguire le attività in giardino, siate sicuri di poterlo fare con impegno. Il documento dovrebbe chiaramente contenere gli obiettivi, le persone coinvolte, la realizzazione delle attività, il numero di classi coinvolte e degli studenti, nonché, informazioni sulle metodologie e sul bilancio, se necessarie.

2. Riunione a scuola

Organizzare un incontro con il preside della scuola, gli insegnanti che potrebbero essere interessati, e l'eventuale associazione esterna.

Definire le aspettative comuni (insegnanti, associazioni che stanno dietro al progetto) e i progetti specifici per il porgetto dell'orto e per l'anno scolastico.

Definire un calendario delle lezioni all'interno dell'orto

Creare un documento che delinea i possibili modi di lavorare dentro il giardino con riferimenti alla sicurezza. Per esempio: raccolta delle olive dagli alberi, calendario per la pulizia dei locali. 

Prevedere attività parallele: lavoro culturale (giornalismo, una più profonda conoscenza delle verdure) e artistico (poesia, fotografia, teatro, disegno, cartoni animati, articoli ...)

Questa prima bozza di documento vi aiuterà a chiarire meglio il vostro progetto e rendere più facile il coinvolgimento di altre persone.

3. Incontro con i genitori

Organizzare un incontro con i genitori degli studenti coinvolti e presentare loro il progetto, così come è stato previsto durante la riunione precedente. Questo incontro è importante per rassicurare i genitori circa le norme di sicurezza, ma soprattutto per il loro coinvolgimento nel progetto. Spiegare loro che le proprie proposte o suggerimenti saranno accolti e che il giardino dovrebbe essere un luogo comune dove tutti sono in grado di dare un contributo.

VISIBILITA'

Organizzare una mostra sulle attività che avete portato avanti nell'orto, può essere considerata come una festa di fine anno scolastico o un open day dedicato alla visita del giardino. Ci sono molte altre attività che si possono aggiungere al giardinaggio (poesia, fotografia, teatro, disegno, cartoni animati, articoli ...).

Pianificare un'attività finale con le classi ed i docenti responsabili, in cui gli studenti possano raccontare, disegnare, dimostrare ed esprimere ciò che hanno imparato e scoperto grazie alla loro attività nell'orto.

SOSTENIBILITA'

Nei mesi di giugno, luglio e agosto, la scuola sarà chiusa, ma nel corso di questi mesi, il giardino ha bisogno di acqua e anche della raccolta!

Cercate di mantenere i genitori e i custodi delle scuole coinvolti nel mantenimento, si può suggerire loro di portare anche i loro figli, in questo modo gli studenti potranno sentirsi responsabile del progetto

Valutazione

Valutazione delle persone coinvolte e monitoraggio del lavoro di squadra:

Pianificare riunioni periodiche, della durata di circa 1 ora, con gli adulti coinvolti (insegnanti, genitori, persone esterne), durante il quale è possibile pianificare le prossime attività, parlare di eventuali problemi o successi e coordinare il team.

Valutazione delle competenze acquisite dagli studenti:

Ci sono diverse attività che si possono organizzare per valutare il processo di apprendimento degli studenti. È possibile utilizzare una metodologia attiva e non formale

È inoltre possibile utilizzare la metodologia formale per la verifica delle conoscenze acquisite.

N.B: Si può coordinare l'attività nell'orto con il programma scolastico sulle piante e sul ciclo di vita della natura, le materie scientifiche,la biologia, la chimica, lìeducazione tecnica, la matematica

Suggerimenti

Organizza il tuo progetto in anticipo e coinvolgi il maggior numero possibile di persone. Se sei un insegnante parla del progetto con i tuoi colleghi in modo aperto, spiegando loro la connessione e l'innovativo approccio pedagogico da usare.

Il giardinaggio è un'attività inclusiva. Cercate di coinvolgere anche gli studenti disabili con i loro accompagnatori e / o insegnanti di sostegno. Essi possono essere un valido aiuto per introdurre una nuova prospettiva agli altri insegnanti.

Se conoscete persone anziane o esperti in materia di agricoltura può essere interessante chiedere loro una lezione di narrazione con gli studenti, dove possono condividere con le nuove generazioni le storie del passato.